Pompa di Calore

Pompa di calore

La pompa di calore è una macchina che produce energia termica (per riscaldare gli ambienti, per l’acqua calda sanitaria ecc.) utilizzando fonti di energia rinnovabile. Il principio di funzionamento delle pompe di calore è quello del circuito frigorifero nel quale il calore sottratto da un ambiente a bassa temperatura (per esempio l’ambiente esterno a una casa) viene trasferito ad un secondo ambiente che si trova ad una temperatura più alta (per esempio l’interno della casa stessa o nel serbatoio dell’acqua calda sanitaria). Tale processo implica quindi l’utilizzo di energia termica (calore) già disponibile in natura (nell’aria, nell’acqua o nella terra): per tale ragione queste macchine sono generatori di calore ad energia rinnovabile.

Grazie al suo principio di funzionamento la pompa di calore è anche in grado di raffreddare gli ambienti. Infatti basta invertire il ciclo del refrigerante e il calore presente a più bassa temperatura all’interno di un ambiente da raffrescare viene trasferito in un secondo ambiente a maggiore temperatura (per esempio all’esterno dell’abitazione in estate).
Queste macchine sono alimentate con corrente elettrica, ma l’assorbimento di energia è assai più basso di quella che riescono a generare. Infatti il rendimento di una pompa di calore (COP) è il rapporto tra l’energia generata e quella assorbita e viene influenzato dalla tipologia della fonte rinnovabile. La Pompa di Calore, infatti, è capace di produrre energia per il riscaldamento e l’acqua calda sanitaria, energia cioè ad alta temperatura, impiegando non oltre il 20-25% di energia elettrica ed utilizzando fino al 75% di energia prelevata dall’ambiente, un’energia a bassa temperatura.

Esistono tre tipi fondamentali di Pompe di Calore: aria-aria (split), aria-acqua, acqua-acqua, che derivano dalla combinazione dei due fluidi che scambiano calore con il refrigerante, sorgente esterna primo termine, interno dell’edificio secondo termine.

Esiste un ulteriore tipo di Pompa di Calore che sfrutta il calore del suolo ed è chiamata geotermica.

POMPE DI CALORE ARIA-ARIA (split)
Pompe di Calore Aria-Aria sono i sistemi monoblocco o split, formati da una unità esterna che scambia calore con l’aria esterna e lo trasporta attraverso le tubazioni del refrigerante nei vari ambienti interni per mezzo di uno o più diffusori. L’unità interna può essere anche del tipo canalizzabile, ed in questo caso la diffusione avviene per mezzo di canali.

Condizionatore aria-aria

POMPE DI CALORE ARIA-ACQUA
Queste Pompe di Calore utilizzano come sorgente di calore l’aria esterna.

Al tipo Aria-Acqua appartengono i sistemi idronici con sorgente esterna aria. Sono i refrigeratori d’acqua a pompa di calore reversibile che riscaldano o raffreddano acqua contenuta in un circuito idrico che trasporta il calore nei terminali posti nelle varie zone da climatizzare.

Pompa di calore aria-acqua

POMPE DI CALORE ACQUA-ACQUA
Le Pompe di Calore Acqua-Acqua sfruttano l’acqua come sorgente rinnovabile. L’acqua può essere superficiale (fiumi, laghi, mare, acque reflue) o di falda.

Il costo iniziale del sistema rispetto a quelli che usano l’aria come fonte di scambio è maggiore, sia per la parte di estrazione dell’acqua dalla sorgente che per la filtrazione della stessa prima di entrare in macchina.

Il maggior costo di realizzazione però viene ammortizzato grazie al miglior rendimento del sistema e quindi ai minori consumi di energia elettrica.

Pompa di calore acqua-acqua

POMPE DI CALORE GEOTERMICHE
La geotermia è una fonte rinnovabile di energia perché ritenuta inesauribile.

Ogni litro di terreno ha un contenuto energetico medio pari a circa 2,6kWh che considerati sull’intero volume terrestre soddisferebbero il fabbisogno mondiale attuale di energia termica, frigorifera ed elettrica per 30 milioni di anni.

L’impianto geotermico è quell’impianto che sfrutta il calore del terreno a bassa temperatura per cederlo nell’ambiente da climatizzare ad un livello di temperatura più alto; questo meccanismo si attiva impiegando un’idonea pompa di calore reversibile che fa evaporare un fluido basso bollente scambiando calore con il terreno.

Questo tipo di Pompa di Calore sta oggi avendo notevole sviluppo. Essa sfrutta il calore del suolo o delle rocce (calore geotermico) utilizzando circuiti chiusi di scambio termico orizzontali o verticali, immersi nel terreno, sottoforma di tubazioni nelle quali circola acqua addizionata di glicole per evitare eventuali rotture per gelo.

Il grande vantaggio di queste Pompe di Calore è la temperatura del suolo che è molto più adatta e costante di quella dell’aria.

Il costo iniziale del sistema rispetto a quelli che usano l’aria come fonte di scambio è maggiore principalmente per la realizzazione delle sonde geotermiche, costo che però viene ammortizzato grazie al miglior rendimento del sistema e quindi ai minori consumi di energia elettrica.

Pompa di calore geotermica

 

Le principali marche che proponiamo sono:

  • Carrier
  • Aermec
  • Daikin
  • Haier
  • Rotex
  • Unidelta